Sostieni il Progetto "La Città al Governo" con il tuo contributo. Scrivici a lacittalgoverno@gmail.com --- Informative: informativa cookies - Trattamento dei dati personali

Tavoli – Storia arte natura tradizioni

Tradizione Newsletter

Storia e tradizioni

Grottaferrata storicamente non nasce come un paese. Anticamente infatti esistevano differenti nuclei abitativi sparsi e contraddistinti ciascuno da un’identità ben precisa, ma riuniti amministrativamente in un appodiato di Frascati. La volontà di alcune famiglie di sottrarre queste entità territoriali alla competenza amministrativa di Frascati, ha fatto si che queste “zone” fossero portate nel 1848 tutte sotto l’egida di un Comune indipendente. Il coronamento di questa operazione fu possibile grazie allo stanziamento, nel territorio del costituendo comune, di cento famiglie di operai agricoli stagionali provenienti dalle Marche. La comunità grottaferratese si è quindi costruita attraverso l’incontro (e a volte anche lo scontro) delle comunità residenti in questi vari e distinti luoghi. Finché il boom edilizio continuato con varie ondate fino agli anni ottanta, con la massiccia venuta di nuovi residenti soprattutto da Roma, non ha “omogeneizzato” il tessuto abitativo di tutto il territorio, potevano riscontrarsi addirittura marcate differenze nel vocabolario dialettale delle varie località.

Da questa premessa emerge la possibilità, anche se la capacità di documentazione si assottiglia col passare del tempo, di riscontrare piccole ma anche significative particolarità del nostro territorio; questo non trascurando ovviamente la necessità primaria di estrarre in ogni modo possibile e rendere ancora viva e fruibile l’identità di quello che oggi è diventato il nostro “paese”.

 

Il lavoro prodotto fino ad oggi ha indirizzato la nostra azione su queste tematiche:

  • Convegno “Arte, Cultura, Turismo: Le grandi energie del territorio”.

 

I nostri obiettivi

  1. Il recupero (mediante la digitalizzazione) dell’archivio Passamonti che contiene tantissime testimonianze storiche e di costume del territorio di Grottaferrata;
  2. La riscoperta e la nuova costituzione, delle attività utili a valorizzare luoghi storici e recenti, armonizzando quest’esigenza con le caratteristiche di tranquillità e vivibilità del nostro territorio (nuova piena fruibilità del Parco di Squarciarelli, riedizione della festa “degli Squarciarelli”, incremento dei festeggiamenti di “San Nilo” riportandoli agli antichi tre giorni, rievocazione storica della Fiera”, verificare la possibilità di ripristinare la “Festa della Molara”, valorizzare luoghi millenari e storici come “Il Fico” e “Il Borghetto”).
  3. La ricostituzione della banda musicale (mediante l’impiego di ottime professionalità presenti nel nostro paese);

 

Come fare?

Il lavoro del tavolo si incentrerà nel verificare la possibilità tecnica e i costi necessari da affrontare per la digitalizzazione dell’Archivio Passamonti in un confronto con la biblioteca monumentale dell’Abazia di San Nilo; saranno contattate le professionalità che si conoscano in campo musicale per ricostituire la banda cittadina; ci si rivolgerà “in rete”, tramite gli altri tavoli, all’ambiente della “scuola”, al settore del commercio, al mondo dello sport e al settore creditizio locale per quanto riguarda la valorizzazione e la creazione di tutte le iniziative storiche, folcloristiche e culturali da mettere in campo.

 

Facilitatore: Filippo Roncaccia 

E-mail:  filroncaccia@yahoo.it

Cell. 347 8143999